Le ultime notizie sulle tariffe CAF

Spazio dedicato all’ Dott. Esmeralda Trogu, referente del network www.consulentiaziendaliditalia.it per la provincia di Oristano.

Tariffe CAF senza aumenti. Stabilite le tariffe dei CAF per l’assistenza prestata per l’ISEe. L’INPS non concede aumenti, almeno per 6 mesi.

Nuovo ISEE

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dei compensi a CAF e professionisti abilitati per l’assistenza fiscale prestata in occasione della dichiarazione dei redditi rimaneva da sbrogliare il problema legato all’ISEE. Problema che in questi giorni ha visti coinvolti CAF ed INPS, con i primi che chiedevano un aumento dei compensi a fronte della procedura più onerosa per calcolare la DSU (Dichiarazione Unica Sostitutiva), necessaria ai fini dell’ottenimento dell’ISEE e l’INPS che non intendeva concedere aumenti.

Sanzioni ai CAF

Probabilmente tanti di noi si son presi la briga di leggere oltre la quarta riga senza essere colti da un’ attacco improvviso di nervi , e ancora più avrà avuto il piacere di vedere lo spot del ministero del lavoro sul nuovo ISEE, definito in modo furbesco e ottimistico “semplicemente più giusto”. Osserviamo perché, con buona pace dell’accattivante grafica della pubblicità progresso, le cose non stanno così.

Per ora ad averla vinta è stato l’INPS che, almeno per sei mesi, non riconoscerà alcun aumento a CAF e professionisti abilitati e non consentirà loro neanche di chiedere un modesto compenso da parte dei contribuenti, proposta avanzata con lo scopo di avere un piccolo incremento senza gravare sui conti ancora in rosso dell’Istituto, per l’applicazione di una penale di 300 euro, più un eventuale risarcimento del danno ulteriore e, se la richiesta di contributo ai cittadini venisse ripetuta in modo sistematico, il risolvimento della convenzione con il CAF. Sanzioni sono inoltre previste anche in caso di:

mancato o parziale invio della documentazione richiesta dall’Istituto (300 euro);

ritardi nell’invio all’INPS delle Dsu acquisite dai cittadini (da 5 a 45 euro).

Compensi e convenzione

Secondo il testo della convenzione per il 2015 firmata dal commissario straordinario dell’INPS Tiziano Treu, i CAF per sei mesi continueranno a ricevere i seguenti compensi:

8 euro se la dichiarazione ISEE si riferisce a un solo soggetto;

10,80 euro se la dichiarazione è riferita ad un numero di componenti del nucleo da due a cinque soggetti;

13,20 euro se il nucleo familiare è composto da più di cinque soggetti.

La convenzione verrà poi rivista tra 6 mesi, a luglio 2015, e in quell’occasione potranno, eventualmente essere rivisti i compensi ai CAF. In ogni caso l’INPS non potrà spendere, nel 2015, per remunerare la collaborazione dei CAF sulla certificazione ISSE più di 76 milioni di euro.

E ricorda, il network di professionisti più grande d’Italia è sempre a tua disposizione per una consulenza privata GRATIS, per analizzare lo stato della tua azienda, per trovare una soluzione alla crisi o semplicemente migliorarne il controllo e la gestione o, ancora, per cercare di aumentare i tuoi clienti, ti basta contattarci su http://www.imprenditoreitaliano.it/consulenze-gratis/

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.